SUA ECCELLENZA

chiave

Nelle nottate che tira forte scirocco è impossibile a Sciacca trovare riparo dalle molestie e dalle insidie che la furia del vento inizia a possedere con prepotenza le vie di questa cittadina. Non trovi pace in nessun posto che sia fuori dalle abitazioni, nemmeno in uno dei tanti vicoli del centro, nelle strette stradine apparentemente riparate, nessuna tregua, la forte sciroccata sa dove trovarti. Arrivano raffiche che spingono ingannevoli alle spalle, mulinelli d’aria che sollevano terra, foglie, carta e steppe, sgradevole agli occhi degli umani che iniziano a lacrimare. Un vento così è capace di riesumare coriandoli di chissà quale carnevale, infilati nelle più strette fessure e crepe. Con tale vento, da qualsiasi punto della città, si sentono i ritmi provocati dalle drizze che picchiano impotenti contro gli alberi maestro delle barche a vela approdate al porto, un rumore paragonabile agli invitati di un matrimonio che battendo le posate in bottiglie e bicchieri di vetro esortano il bacio degli sposi. Il suono poi, il forte suono che si forma dalle raffiche che sviluppano una forte vibrazione proveniente dal mare e sale, sale fino al monte, per svegliare dispettosamente il figlio del Cielo e della Terra, Kronio. Udendosi per l’intero territorio, come una sensazione che sia un grande e incantevole flauto soffiato da Eolo, come solo lui sa fare, nascosto dietro l’orizzonte. Leggi tutto “SUA ECCELLENZA”